Da vedere in Ottobre

L’Ottobre di quest’anno sarà un mese ricchissimo di eventi interessanti! Io ho selezionato quelli che secondo me sono i cinque più intriganti, sperando che possano stuzzicare anche la vostra curiosità!

Niki de Saint Phalle – Antologica e Il Giardino dei Tarocchi ; dal 02/10/2017 al 14/01/2018 ; presso il MEF OUTSIDE e il MEF – Museo Ettore Fico (Torino).

Niki de Saint Phalle.jpg

La mia prima proposta consiste in realtà in due esposizioni, entrambe vertono attorno alla figura di Niki de Saint Phalle, unica quota rosa all’interno del Nouveau Realisme (movimento artistico francese degli anni ’60), e si svolgono all’interno degli spazi del MEF di Torino. “Antologica” inaugura i nuovissimi ambienti del MEF Outside e consiste in una nutrita retrospettiva che copre quasi completamente il periodo di attività dell’artista (dagli anni ’50 agli anni ’90) e comprende sculture, dipinti e grafiche. “Il Giardino dei Tarocchi”, come si intuisce dal titolo, ospita invece opere e disegni inerenti alla grande opera-testamento della Saint Phalle, un parco, realizzato nella cittadina toscana di Capalbio, che contiene gigantesche sculture ispirate al mondo dei tarocchi. (Io ho visto due volte il Giardino ed è davvero spettacolare!)

Kuniyoshi. Il Visionario del Mondo Fluttuante ; dal 03/10/2017 al 28/01/2018 ; presso il MUSEO DELLA PERMANENTE  (Milano)

yoko protecting his father from a tiger Kuniyoshi.jpg

È stata inaugurata ieri al Museo della Permanente una grande mostra riguardante uno dei maestri dell’ukiyo-e: Utagawa Kuniyoshi (1798-1861). È senza dubbio un evento da non perdere, prima di tutto perché è il primo in Italia dedicato interamente all’artista nipponico e in secondo luogo perché ospita la sua intera produzione, che comprende ben 165 stampe. Io personalmente adoro l’universo ukiyo-e, se volete saperne di più potete leggere uno dei miei post.

Van Gogh. Tra il grano e il cielo ; dal 06/10/2017 al 08/04/2017 ; presso la BASILICA PALLADIANA (Vicenza)

Mangiatori di patate Van Gogh.jpg

A partire dai prossimi giorni Vicenza diventerà un’interessante meta per tutti gli appassionati di Van Gogh. All’interno della Basilica Palladiana sarà ospitato un vasto numero di tele e disegni del celeberrimo pittore olandese. I dipinti che si potranno ammirare coprono tutto l’arco della sua carriera a partire dalle prime esperienze belga/olandesi fino ad arrivare agli anni francesi divisi tra la dinamica Parigi e le campagne di Arles e Saint-Rémy. Le lettere, che Vincent scriveva ai suoi confidenti ed in particolare a fratello Theo, costituiranno il filo conduttore che andrà a collegare tutte le opere esposte. Infine sarà possibile assistere alla proiezione di un film, che avrà come soggetto la travagliata vita di Van Gogh, ed osservare un plastico ispirato alla casa di cura mentale nella quale il pittore ha trascorso il suo ultimo anno di vita.

México. La Mostra Sospesa. Orozco, Rivera y Siqueiros ; dal 19/10/2017 fino al 18/02/2018 ; presso PALAZZO FAVA (Bologna)

sugare cane Rivera.jpg

Si terrà negli spazi di Palazzo Fava “la exposición pendiente”, una mostra che avrebbe dovuto essere presentata a Santiago del Cile nel settembre del 1973 ma che non è mai stata realizzata per motivi politici. Ebbene questa esposizione prenderà vita a Bologna ed attenendosi ai piani originali ospiterà le opere dei più grandi protagonisti del muralismo messicano: José Clemente Orozco, Diego Rivera e David Alfaro Siqueiros. Esperienza da non perdere per chi vuole farsi trasportare dall’impeto e dalla forza travolgente di questi artisti rivoluzionari!

Le Trame di Giorgione ; dal 27/10/2017 al 04/03/2018 ; presso il MUSEO CASA GIORGIONE ed ALTRE SEDI (Castelfranco Veneto)

Giorgione_-_Pala_di_Castelfranco.jpg

La città natale del pittore, vissuto a cavallo tra il XV e il XVI secolo, sarà il luogo di una mostra che partirà dalla “Pala di Castelfranco”, il più noto capolavoro di Giorgione, per approfondire la tradizione tessile della Serenissima Repubblica di Venezia. L’esposizione coinvolgerà l’intera cittadina di Castelfranco sviluppandosi in diverse sedi, fra cui il Museo Casa Giorgione, dedicato appunto all’artista, e il Duomo, sede della grande pala d’altare. Non si tratterà perciò di una tradizionale mostra d’arte, ma mescolerà al suo interno dipinti e tessuti antichi. Sarà inoltre l’occasione per poter visitare il centro storico di una caratteristica cittadina dal grande passato artistico.

 

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...