Da vedere in Ottobre

L’Ottobre di quest’anno sarà un mese ricchissimo di eventi interessanti! Io ho selezionato quelli che secondo me sono i cinque più intriganti, sperando che possano stuzzicare anche la vostra curiosità! Niki de Saint Phalle – Antologica e Il Giardino dei Tarocchi ; dal 02/10/2017 al 14/01/2018 ; presso il MEF OUTSIDE e il MEF – Museo Ettore Fico (Torino). La mia prima proposta consiste in … Continua a leggere Da vedere in Ottobre

Riscopriamo Adolfo Wildt

Ho scoperto da poco la produzione di Adolfo Wildt e devo dire che mi ha davvero colpita, non sono mai stata una grande appassionata di scultura e tendenzialmente ho sempre apprezzato di più quella classica o rinascimentale rispetto a quella più moderna, ma le opere di Wildt, attraverso l’eleganza sublime sanno trasmettere emozioni forti ed immediate, come poche altre sanno fare. Lo scultore nacque nel … Continua a leggere Riscopriamo Adolfo Wildt

La Nuova Oggettività

La Nuova Oggettività è per me una delle più interessanti correnti artistiche dell’inizio del XX secolo, poiché conserva al suo interno un carattere nostalgico, dovuto al suo rispetto generale per l’arte occidentale, ma anche al suo legame filiale nei confronti delle avanguardie tipicamente tedesche e forse è proprio grazie a queste forti consapevolezze, che è riuscita a rivoluzionare non solo la concezione del mondo pittorico, … Continua a leggere La Nuova Oggettività

Bozzoli, Animali e Maschere

Lygia Clark è nota al grande pubblico per essere stata una delle fondatrici, oltre che una delle più importanti esponenti del Gruppo Neoconcretista, un movimento artistico che si sviluppa in Brasile verso la fine degli anni Cinquanta. Il Neoconcretismo prende ispirazione dalle varie forme di astrattismo geometrico che si erano sviluppate in Europa nei decenni precedenti, a partire dal Costruttivismo Russo fino all’Astrattismo Concreto. Fu … Continua a leggere Bozzoli, Animali e Maschere

Franz Marc: il mondo visto da occhi ferini

Franz Marc con le sue tele dava vita a delle finestre in grado di proiettare lo spettatore in un’altra dimensione, a stretto contatto col mondo animale. Forse è proprio per questo che riesce ancora, dopo quasi un secolo, a trasmettere emozioni così intense e pure. Marc nasce a Monaco nel 1880, dove in gioventù frequenta l’Accademia delle Belle Arti, ma ben presto la sua passione … Continua a leggere Franz Marc: il mondo visto da occhi ferini

Dentro la Primavera botticelliana

“La Primavera” è uno dei più bei dipinti di Sandro Botticelli e come ogni grande capolavoro che si rispetti nasconde dietro di sé molteplici aneddoti e interpretazioni, che cercherò di raggruppare in questo articolo. Originariamente all’opera non era attribuito nessun titolo, tanto che negli inventari era semplicemente indicato come un quadro ligneo sul quale erano rappresentati nove personaggi. Il nome con il quale oggi è … Continua a leggere Dentro la Primavera botticelliana

Realismo Socialista: l’arte nella Russia sovietica

Nell’Unione Sovietica, come in molte altre nazioni governate da un totalitarismo, qualsiasi forma d’espressione personale che oltrepassava i confini culturali e ideologici stabiliti dal regime non veniva tollerata. A causa di queste forti restrizioni moltissimi pittori si videro costretti ad allontanarsi dall’URSS, ma per quelli che non ebbero tali possibilità non rimase altra scelta che piegarsi ai voleri e ai precetti del Partito, che in … Continua a leggere Realismo Socialista: l’arte nella Russia sovietica

Il cinema espressionista tedesco: la collisione tra arte e pellicola

Quando si sente parlare di Espressionismo in genere si tende a pensare ai capolavori realizzati da Kirchner e dagli altri componenti del gruppo Die Brüke, ma questo movimento non si diffuse solamente in campo pittorico, tanto che, a partire dagli anni Venti, moltissimi registi si fecero influenzare da questo particolare universo. Fu così che in Germania nacque la versione cinematografica dell’espressionismo, che grazie alla raffinatezza … Continua a leggere Il cinema espressionista tedesco: la collisione tra arte e pellicola

Brancusi: scultore moderno o designer di oggetti da cucina?

Nel primo Novecento per molti artisti Parigi fu un’inesauribile fonte di ispirazione, un ottima base di partenza su cui costruire la propria carriera. Fu così anche per il giovane rumeno Constantin Brancusi, che in quella città ebbe l’occasione di imparare dai più grandi maestri dell’epoca, primo fra tutti Auguste Rodin, e allo stesso tempo di stringere amicizie con alcuni degli esponenti delle principali avanguardie, come … Continua a leggere Brancusi: scultore moderno o designer di oggetti da cucina?

Le mie opere per un Ray Gun: Claes Oldenburg

Claes Oldenburg, nato nel 1929, è un artista di origini svedesi, naturalizzato americano, che ha dedicato gran parte della sua attività al tema del consumismo. Lo spiccato interesse per questo argomento l’ha portato a porre al centro delle sue creazioni i rifiuti, derivati soprattutto dalla cosiddetta obsolescenza programmata, ossia una strategia messa in atto, ancora oggi, da svariate imprese con l’obbiettivo di far muovere più … Continua a leggere Le mie opere per un Ray Gun: Claes Oldenburg